Translate

martedì 6 agosto 2013

LA FIERA DI SAN LAZZARO

Si è conclusa ieri quella che noi bolognesi chiamiamo la "Fira ed San Lazar" , una tradizione nella storia di Bologna. Giunta alla sua 183a edizione, questa fiera era inizialmente nata come esposizione agricola ed ora si è trasformata in una fiera che ospita bancarelle, stand gastronomici e artisti che si esibiscono in vari punti.
Per quel che riguarda le bancarelle devo dire che stiamo scivolando sempre più in basso, ma questo non mi ha impedito di trovare una maglietta con scritta consolatoria (erano tutte molto "spinte", le avrei anche prese, ma mi devo sempre ricordare che ho una certa età) di cui ho parlato nel mio post precedente. Diciamo che per il momento mi accontento.

A proposito di questa fiera nacque una canzone folcloristica che Guccini  ha ripescato e vale la pena di ascoltare il duetto Guccini-Mingardi che magistralmente interpretano questa boccaccesca canzone che racconta della Fiera di San Lazzaro che era sì un'occasione di acquisti, ma anche di "pruriginosi incontri" (http://www.youtube.com/watch?v=U5AI-OzIwWs ).
Il duetto è splendido, loro sono due interpreti eccezionali e strappano risate sane.

Caldo torrido e nonostante fossero le 10 di sera il termometro segnava impietosamente 32°. 
Ma durante la serata ho avuto il piacere di sentire delle belle voci di band emergenti, ma soprattutto di assistere allo spettacolo dei NEW TROLLS; sarà pure una band datata, ma riescono sempre ad emozionare. 

Grazie a loro il bilancio della serata è tornato in positivo, perché se fosse stato per il caldo e le bancarelle sarei fuggita di lì a dieci minuti.
Sono ancora qui che canticchio "Quella carezza della sera", canzone dolcissima che rimane inossidabile nel tempo. 
Ho cercato di mixare brevi spezzoni della serata nel video qui sotto.
video


2 commenti:

  1. Ciao Marilena, che belle le fiere! Anch'io da un po' di anni, torno a casa delusa, i banchetti locali come dovrebbero essere nelle fiere del paese, sono ormai sostituiti da banchetti anonimi, tanto vale andare al mercato.
    Almeno a San Lazzaro hai potuto ascoltare i new trolls, bello il tuo video!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì proprio vero. Una cosa che non ho scritto è che ho scoperto il miele di SULLA. Non sapevo nemmeno che esistesse e quando mi hanno mostrato la pianta l'ho riconosciuta perché la vedo nei campi. L'ho acquistato: è buonissimo. Ma a parte questo e i New Trolls, ti garantisco che era da morire per il caldo e pieno di banchetti con quelle cineserie che odio. Ma è tradizione andarci. Grazie per i complimenti. Buona giornata. Ciao.

      Elimina