Translate

mercoledì 4 settembre 2013

OGNUNO HA IL PROPRIO PONTE

PONTE MILVIO - FOTO PRESA DAL WEB
A Parigi Pont des Arts, a Roma Ponte Milvio, a New York il Ponte di Brooklyn: sono solo alcuni dei tanti ponti che ospitano o hanno ospitato i lucchetti degli innamorati
PONTE DI GALLIERA

che sono diventati ovviamente fonte di un piccolo commercio dei medesimi.
Un po' invadente, ma decisamente romantico.

Noi qui a Bologna siamo meno romantici, ma tanto più organizzati. Mica abbiamo bisogno del venditore di lucchetti! 
Noi andiamo sul Ponte di Galliera con la nostra bici, la leghiamo con catene o catenacci all'inferriata del ponte, ci allontaniamo e ... oplà fatto.
PONTE DI GALLIERA
Quando torniamo la bicicletta non c'è più e resta il lucchetto con relativa catena o il catenaccio in ricordo del nostro passaggio.

                                     Invidiosi della nostra teutonica organizzazione ?


PONTE DI GALLIERA

No, non è il caso, perché in realtà la tecnica non è ancora perfetta, infatti a volte assieme ai catenacci vengono lasciati anche i telai delle bici o comunque parti di esse.
Ma stiamo affinando il sistema e se continuiamo su questa strada riusciremo un giorno ad avere un ponte con tanti bei catenacci da bici, più numerosi dei lucchetti di Ponte Milvio che fecero crollare un lampione.

Io in questo periodo non sono per niente romantica e per niente organizzata e quindi non me la sento di lasciare i miei catenacci sul Ponte di Galliera e ho preferito andare con il bus.
Che ci vogliamo fare ? Sono nel mio periodo un po' anarchico, però sono disponibile a convertirmi e in rete ho trovato un sito (http://www.lucchettipontemilvio.com ), che accoglie lucchetti virtuali. 
Magari li contatto e chiedo se possono mettere anche i catenacci da bici virtuali e contribuire con i miei catenacci. 



8 commenti:

  1. Ciao Marilena vedo che l'aereo e ritornato a terra
    tutto intero così la paura sarà scomparsa,
    complimenti su quella battuta della bicicletta incatenata al ponte ( sei forte ) ciao
    buona giornata
    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Tiziano lo devo ancora prendere l'aereo .. io vado in ansia parecchi giorni prima. Lascio il mistero sulla data della partenza perché dicono che non bisogna mai svelare pubblicamente quando si parte e quando si torna .
      Grazie per i complimenti. Ciao e buona giornata anche a te. Marilena

      Elimina
  2. cara Marilena, belli tutti questi ponti, sei stata molto brava cercarli per farli vedere a tutti noi.
    IL ponte è una casa che unisce il bene e il male, noi tutti dobbiamo stare molto attenti di evitare quel ponte che porta al male e cercare quei ponti che aiutano chi ha più bisogno di noi.
    Ho cercato di trovare delle motivazioni che anche i ponti hanno un vero significato.
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero veramente che un ponte possa unire il bene e il male, perché purtroppo ultimamente vedo tanto male e spero che arrivi anche il bene. Buona giornata anche a te Tomaso. Ciao. Marilena

      Elimina
  3. Ciao! Non so neanche come sono capitato qui, ma ho scoperto un bel blog. Bello questo sui ponti: evidentemente ogni grande città è bagnata da un fiume, un lago o un mare o ha una ferrovia! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie per il complimento, fa sempre piacere riceverne qualcuno :). Ho fatto un velocissimo passaggio anche da te e ho visto che ti diletti di cucina, direi alla grande. Ho già visto qualcosa che mi ha intrigato. Ripasso con più calma a perlustrare. Ciao, a presto. Marilena

      Elimina
  4. Bellissimo post, ironico, sottile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sì, ironico ma tanto amaro per me che sono ancora una bolognese di una volta, quando la mia città non era la porcheria che sta diventando. Cerco di sdrammatizzare sperando che qualcosa cambi. Ciao!

      Elimina