Translate

giovedì 6 marzo 2014

UN CUORE PULITO

Quanto tempo occorre per leggere 139 pagine che in realtà sono meno perché intervallate da foto e pagine bianche ?? La risposta sembrerebbe ovvia: te le leggi d'un fiato. Per me leggere "Un cuore pulito" non è stato così, perché contiene dei passi talmente belli che ricominciavo a leggere la frase dall'inizio e poi di nuovo e poi di nuovo ancora. E più rileggevo e più provavo una sensazione di serenità. Credo di essere l'ultima qualificata a riassumere, arte che proprio non mi appartiene, e quindi non lo faccio, ma riporto alcuni passi estrapolati da quelle 7 giornate che l'autore ha trascorso in un monastero a contatto con una vita semplice ed umile.
"C'è un luogo dove la pace della natura filtra in noi come la luce del sole tra gli alberi. Dove i venti ci comunicano la loro forza e gli affanni si staccano da noi come foglie."    Non è difficile arrivarci: basta guardarsi dentro ed avere un cuore pulito.

L'arrivo
.... Sono stanco, il mio slancio vitale si è affievolito come una candela che, consumatasi lentamente non dà più luce....... Ho subito lo stesso destino dell'erba schiacciata da un sasso: vorrebbe crescere e cercare il sole, ma non ce la fa.
Primo giorno
..... Non mi era mai capitato prima d'ora di fermarmi a sentire la voce del vento. Questi fatti non accadono quando si è travolti dall'ingranaggio della vita quotidiana che macina anche i sogni....
Secondo giorno
... Un minuto di verità vale più di mille preghiere. Ricordati sempre di fare anche dell'assurdo un senso possibile della tua vita. Sfida con tutte le tue forze le ombre che cercano di sopraffarti........
Terzo giorno
.... Ogni sorriso che incontriamo sul nostro cammino fa crescere in noi l'amore per la vita e per gli altri. Fa dimenticare il passato, rende il futuro degno di essere vissuto e ci consente di nascere un'altra volta.....
Quarto giorno
... quando la felicità ci viene incontro non è mai vestita come pensavamo. Spesso ci passa accanto silenziosa e non sappiamo riconoscerla. Essere felici vuol dire vedere il mondo come vorremmo che fosse, ma anche questo è difficile se non abbiamo un cuore pulito che ci permette di vivere senza invidie, senza finzioni, senza assurde ambizioni........
Quinto giorno
... Un sistema sicuro per ritrovare la serenità è quello adottato dai grandi saggi del passato: quando avevano qualche problema camminavano a lungo, lentamente senza stancarsi. Più camminiamo e più ci allontaniamo dalla fonte del male che ci ha resi vulnerabili. Camminare vuol dire lasciarsi alle spalle i rovi e le catene....
Sesto giorno
... Quando ci si sveglia al mattino le nostre tasche si riempiono di 24 ore di vita. Sta a noi saperle spendere bene. L'unico modo di prolungare il tempo consiste nella conquista della calma e della contemplazione ...
Settimo giorno
... Non devi essere triste, non permettere che le incertezze e le paure ti travolgano. Non lasciare che gli altri giudichino le tue debolezze e le usino per indurti a scendere a compromessi. Non vendere mai il tuo cuore pulito per una manciata di parole false, non rinnegare mai te stesso per il piacere di essere considerato e amato. Cammina lungo la pianura e nelle valli incantate e quando il temporale si abbatterà sui campi di grano cerca riparo sotto un grande albero. Non stancarti mai di aspettare perché il giorno più bello della tua vita può arrivare domani. Comportati come gli alberi che attendono la primavera per riempirsi di foglie e di fiori.
Vai oltre. Oggi, domani, sempre, vai oltre.
Romano Battaglia - Un cuore pulito

10 commenti:

  1. Cara Marilena, vedo che guardi addirittura il tempo che ci vuole per leggere 139 pagine!!! naturalmente, riconosco che fai di tutto per arrivarci a fare tutto il resto!!!
    La casa e tutto ciò che comporta, devo dirti forte ! CHE SEI BRAVISSIMA!!! il tuo segreto è che leggi velocemente, io vado con il rallentatore:)
    Buona giornata cara amica, oggi è una giornata piena di sole.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Tomaso, questo libro l'ho letto anche io con il rallentatore, proprio perché ogni frase mi piaceva e andavo avanti e tornavo indietro. Non mi fare tanti complimenti, proprio in questo periodo che non riesco a fare nemmeno la metà di quello che dovrei e vorrei fare. Ma con l'età ho anche capito che bisogna accettare questi momenti e pazienza se non riesco a fare tutto, lo farò domani. Una volta mi affannavo e mi colpevolizzavo, adesso me ne frego. Invece che acquietarmi divento sempre più ribelle. Qui il sole è pallido e va e viene ...ma spero sempre nel domani. Ciao con un abbraccio :). Marilena

      Elimina
  2. Ma io appartengo o no alla natura?
    Quel mio "POTER" prendere un sasso e gettarlo nello stagno è male o bene?
    Non penso che quel lancio possa far male ad un pesce, a meno che nuota in superficie.
    E da dove l'ho tolgo?
    Posso aver aiutato una erba a CRESCERE ... o infastidito qualche VERME, che dovrà trovare un altro SASSO.
    Come mi MUOVO faccio MALE, ma devo muoVERMI altrimenti mi irRIGIDIsco.
    Tu avvisa se ti sei accovacciata dietro un CESCPUGLIO.
    Poi non è colpa mia se non ti vedo in questo desERTo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sono dietro ad un cespuglio. Avvisato.

      Elimina
    2. PiPi o PuPu?

      Elimina
    3. http://www.youtube.com/watch?v=laRWL3awlIQ

      Elimina
    4. Io devo finire di suonare la chitarra a FURIA e non vedo l'ora di togliermi la PARRUCCA per voler ESSERE PIONTO come a TE, mia GERMANA!

      http://www.youtube.com/watch?v=aWnDVlCJURU

      Elimina
    5. Sì forse la parrucca scalda un po' troppo e fa fondere il cervello. Immagino che andrai anche tu nel deserto insieme all'altro, quindi è meglio che viaggiate leggeri. Perché stavolta partite veramente, vero? Non è il solito QUA QUA, vero ?
      http://www.youtube.com/watch?v=YvAwmF8Y7Ok
      PS: comunque non ho gli occhi neri, così, giusto per la cronaca.

      Elimina
  3. A me piace più il Romano Battaglia guascone delle Lettere al Direttore.. sabato gran bell'appuntamentoa Roma con Alessandra Racca.. ti renderò cronaca fedele... e sarai idealmente lì con me.. ;) (come spero tu mi abbia portato a vedere Vermeer...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, dai !! Che invidia; prometti che veramente mi relazionerai!! Vermeer ancora mi sta aspettando; ci siamo detti che facciamo passare questo primo periodo di affluenza e, ovviamente scegliendo un infrasettimanale, andremo. Giuro che sarai con me. Anche perché ultimamente pure tu mi sei diventato un tantino autoritario quindi obbedisco. Ciao Lampur :). Buona serata !

      Elimina