Translate

venerdì 21 febbraio 2014

NOMI E COGNOMI

Ho ricevuto la newsletter del Comune di Bologna e ... non l'avrei mai detto ! 
A Bologna il cognome più diffuso è ROSSI. E pensare che in tutta la mia vita non ho mai conosciuto uno, dico che uno, che si chiamasse Rossi, quantomeno qui a Bologna. Mentre mi sono assolutamente familiari tutti gli altri cognomi citati nell'elenco.

La cosa bizzarra è che mentre leggevo la notizia mi è arrivata una mail entusiasta di mia cugina che da mesi frequenta tutti gli archivi del territorio per ricostruire l'albero genealogico della nostra famiglia. Si dichiarava strafelice per aver trovato trisavoli e quadrisavoli grazie al fatto che viene convalidato un errore di trascrizione del cognome che io porto.
Aleggiava il sospetto ed ora è certezza: il mio cognome fu trascritto erroneamente, nei tempi che furono (all'incirca nel 1850), in un documento e da lì in poi abbiamo assunto quel cognome. Una banale letterina ha cambiato il nostro cognome.
Gustav Klimt - L'albero della vita
Mi mancava !! Non stupisce che chi conosco se la ride, davanti a questi fatti, commentando ogni volta "succedono tutte a te !!".
Quel che ho detto a mia cugina lo ripeto qui che valga come diffida: so che ti pizzicano le mani, ma non ti azzardare a fare nulla per rettificare quello che il destino ci ha appioppato come cognome; non ho le forze per affrontare un simile tornado.
Ho già sintomi di svenimento al solo pensiero di dover affrontare la paludosa burocrazia italiana e di quello che dovremmo subire per trasferire tutta la nostra vita in un nuovo cognome. 
Sono nata con quello e voglio morire con quello. Anche perché con me e con un'altra cugina, quel cognome si estinguerà.
NON T'AZZARDARE !!! (Per sicurezza ho comunque rinnovato il passaporto: alla prima mossa che fai mi trasferisco e non mi trovate neppure se andate a "Chi l'ha visto" e avrai sulla coscienza anche la fine di questo blog che dovrò chiudere per far perdere le mie tracce).


Tratto da Iperbole - la rete civica di Bologna (http://www.comune.bologna.it/iperbole/piancont/archivionov/notizie/popolazione/pop20140114.html)
I nomi e cognomi più diffusi a Bologna nel 2013
14 gennaio 2014
Ai primi due posti della graduatoria dei nomi maschili più diffusi in città restano incontrastati 
dal 2005 Andrea (4.866 residenti) e Marco (4.447); al terzo posto Francesco (4.096), Giuseppe (3.915) 
e chiude la top-five Alessandro (3.836). I cinque nomi più diffusi per il gentil sesso sono invece Maria (4.938), 
Anna (4.022), Francesca (3.290), Paola (2.946) ed Elena (2.601).
.......
Nel 2013 nessun cambiamento in vetta alla classifica dei cognomi in città: sempre primo il
signor Rossi (1.338 persone a Bologna hanno questo cognome), seguito da 1.038 Venturi, da 890 Fabbri;
quarto piazzamento per Ferrari (825), seguito da 793 Montanari, 757 Gamberini, 744 Barbieri, 718 Nanni,
671 Monti e 609 Ventura.
..................

7 commenti:

  1. Cara Marilena, con questi cognomi è sempre una gran confusione, senza pensare che quando capita lo stesso anche con il nome, può diventare una persecuzione.
    Ne sono stati casi giudiziari che hanno sconvolto la vita.
    Credo che Bologna sia la città con questi cognomi che preoccupano tutti.
    Ti auguro di stare tranquilla!!! ce sempre la possibilità di emigrare nella luna!:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh se mia cugina si azzarda a muovere qualcosa io emigro ma vado un po' più vicino ,,,, la luna è troppo lassù, magari ci vado quando passo oltre :).
      Io sto tranquilla se mia cugina sta ferma, altrimenti mi agito e parecchio. Ciao Tomaso, buona giornata. Marilena

      Elimina
  2. ...Io mi chiamo Berenice...secondo te in Italia quante ce ne sono? Io non ne ho mai conosciuta nemmeno una! Ogni tanto qualcuno afferma di "conoscere una tizia che ha chiamato la figlia come te" ma mai nessuno direttamente! E anche il mio cognome è poco diffuso, ce ne sono solo nel paese di mio babbo, penso saremo una 50ina in tutto!
    T'abbraccio Marilena :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente nella mia vita non ho mai conosciuto una Berenice, tu sei stata la prima. Sappi comunque che il mio nome è più comune del tuo, ma siamo comunque poche. Quanto al tuo cognome, chissà, hai visto mai che se indagate scoprite pure voi che non è quello. Il paradosso è che nel mio cognome c'è stato quello scambio di letterina e per tutta la mia vita quando dovevo dare il mio cognome me lo storpiavano pronunciando il cognome che realmente dovrei avere ed io sbuffavo perché mi toccava correggere. Non sai quanto se la ridono le persone che mi conoscono. Ciao piccola. Un bacione. Marilena

      Elimina
  3. L'Italia è strapiena di Rossi.... ma allora perché vince sempre il berlusca? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè li compra.

      Elimina
    2. E' semplice: perché fa figo uscire dagli schemi e distinguersi dalla massa. Che te ne facevi di un Presidente del Consiglio di nome Rossi che ha il sapore del vicino di casa ? Ciao Lampur, buona giornata:). Marilena

      Elimina