Translate

lunedì 16 settembre 2013

CRONACA DI UNA SOPRAVVISSUTA

Sono tornata dal mio viaggio in Sicilia e sono ancora miracolosamente viva nonostante i due aerei !! Sono stata una settimana facendo un tour che toccava i diversi punti cardinali. Ero stata nel 1980 ma avevo visto solo Palermo, Cefalù e una vacanza balneare alle Eolie e Lipari. Mi ero ripromessa di tornare per scoprire altri angoli (che poi di volta in volta racconterò). Ecco come è andata (lo posso raccontare perché sono viva !!!).
Partenza dall'aeroporto di Bologna con la Basilica di S. Luca che lassù domina la città (è il faro dei bolognesi) e che si sfoca davanti ai miei occhi e la domanda che mi faccio sorge spontanea: la rivedrò ?
SAN LUCA
Basilica di S.Luca
Salgo sull'aereo e il mio terrore aumenta e mi strozza la gola. La semi-paralisi che mi incolla al sedile diventa paralisi totale quando sento la voce del comandante che dice di chiamarsi ROSARIO e mi sembra un cattivo presagio, come dire che devo cominciare a pregare sgranando il ... rosario.
Distolgo lo sguardo catalizzato sulla cabina e provo a distrarmi. Nei sedili opposti c’è un tizio che legge, butto lo sguardo sul libro : "L'ottimismo" di Alberoni. Mi sembra un altro segnale: ma sarà da interpretare positivamente o negativamente ? 
Quando decolliamo ed incredibilmente rimaniamo sospesi in aria, mi dico: "forse anche stavolta ce la facciamo".
Mi arriva il vociare allegro di un gruppo di ragazzini che appartengono ad una squadra sportiva e vanno a giocare in trasferta. Grazie a questi sconosciuti ragazzini sono indotta a pensare: non ci sfracelleremo, non può succedere quando sei circondata da tante anime pure.
Il sangue ricomincia lentamente a circolare e il comandante annuncia l'arrivo a Catania e poi si compie un miracolo: siamo a terra e non ci siamo sfracellati !!!
Che bella sensazione sentirsi ancora vivi. Che bello sapere che posso ancora dire: DOMANI.
Dovrò prendere l'aereo di ritorno e avrò un altro attacco di tachicardia, ma per 8 giorni vivrò! Al ritorno ci penserò fra 8 giorni; nel frattempo i miei piedi toccano la terra in un abbraccio consolatorio e di rifugio unico.

E come dicono i Modà “e non rimanere male quando poi scoprirai la mia PAURA DI VOLARE, e di affondare, ..........
video
Il mio volo Bologna/Catania = Paura di Volare (Modà)


8 commenti:

  1. Cara Marilena, non sei la sola!!! Vedi io vorrei mettere un po di umorismo anche su questo terrore di volare, io a dirti il vero la prima volta ero pure preoccupato, poi parlando con quelli che lo fanno per mestiere che sono sempre in volo, si formano solo per cambiare turno, mi son detto allora non è così pericoloso!!! Di fatto faccio spesso questa battuta! " se cade non è mica tuo!"
    oppure alzarsi da terra sarà un problema!
    "atterrare deve! in un modo o nell'altro!"
    Come vedi con un sorriso la vita è sempre bella.
    Buona settimana cara amica, con un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, lo so che hai ragione, ma tanto la paura l'ho sempre avuta e purtroppo vedo che non passa. L'importante è che io possa sempre raccontarla, perché così vuol dire che sono viva. Ciao. Buona settimana anche a te. Marilena

      Elimina
  2. Goditi la Sicilia, terra che amo profondamente, bellissima terra di contrasti tra cose bellissime e cose bruttissime, una ricchezza culturale immensa che si accompagna a cose quantomeno imbarazzanti. Una terra che esalta tutti i pregi e i difetti della nostra italianità.
    A presto

    RispondiElimina
  3. Marilena cara...io vivo con terrore ogni volo ma poi mi consolo pensando: se muoio non me ne accorgo nemmeno e viaggiare in macchina è molto più pericoloso! :)
    Un bacione, sono felice di sapere della tua bella vacanza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo mi sa che se si muore in volo si ha il tempo di accorgersene e comunque resta una paura che mi accompagna sempre, ma mi consolo pensando che tanto non ne devo prendere uno alla settimana e quindi è un'ansia sporadica. So che è meraviglioso avere i piedi incollati a terra. E' stata una bella vacanza che poi racconterò. Sono appena rientrata. Ciao.

      Elimina
  4. Ciao Marilena , ben tornata! Aspetto un tuo racconto delle vacanze siciliane, buona notte Brunella

    RispondiElimina
  5. Se rispondi ai commenti vuol dire che ce l'hai fatta!
    Bentornata
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Ah sì, sì, tornatissima e soprattutto viva. Ce l'ho fatta (adesso per un bel po' solo bici, auto e treno). Ciao !!!
      Marilena

      Elimina