Translate

venerdì 13 dicembre 2013

IL MIO ANGELO

Non è facile parlare di questo argomento.  Senza entrare nel campo della fede religiosa, ognuno di noi ha un proprio percorso di vita con esperienze, sensazioni, intuizioni diverse; a seconda di come le viviamo siamo portati a chiamarle coincidenze, casi fortuiti o siamo portati a credere che qualcuno, un angelo, si stia occupando di noi.
Nella mia famiglia nessuno ha mai creduto agli angeli, nessuno tranne me. Dopo tanti scuotimenti di testa, ironie e battute, ho imparato a non raccontare e non lo farò neppure ora, perché un angelo non lo si vede e non lo si può spiegare.
Negli anni cambiò qualcosa quando mia madre entrò in coma; dopo mesi tra la vita e la morte, uscì da quell’esperienza con lo stesso racconto di tanti: un lungo tunnel con una grande luce bianca rassicurante, la mia voce insistente che la supplicava di restare e dall’altra parte qualcuno che la invitava a non girarsi indietro.   Da quel momento quando mi capitava qualcosa di particolare era lei che diceva “è il tuo angelo che ti ha dato una mano”.           
  
 C’è un film di cui sono   letteralmente innamorata:      “La vita è meravigliosa”, è un vecchio film del 1946    di Frank Capra e in quel film c’è l’angelo Clarence,      definito un angelo di “seconda classe”. Ecco, io 
  quando penso al mio angelo, me lo immagino come     Clarence, perché quello che so per certo è che il mio
  angelo è un po’ distratto, a volte pasticcione e         talvolta pigro. Qualche volta fa un passaggio solo
  per ricordarmi che c'è, qualche volta mi tira fuori dai   guai, ma solo quando sono oramai sull’orlo del  
  burrone. Solo allora arriva e mi sento acchiappare …   un minuto prima che io scivoli in quel burrone. 
  E' un angelo di seconda classe (o forse ancora 
  meno...), ma arriva e questo è quanto importa.


E nel mio albero di Natale non mancano mai 2 campanelline che hanno pressapoco i miei anni.



Possano gli angeli sostare dietro la vostra soglia.
Possiate ascoltare le loro voci cantare.
Possiate sentire l’amorevole cura che hanno per voi.
Possiate sentire il pacifico tintinnio dei loro campanelli.
Possano gli angeli avere sempre cura di voi e non lasciarvi inciampare e cadere.
Possano gli angeli portarvi sulle loro ali.
Possano gli angeli conservarvi orgogliosi e fieri.
Possano gli angeli sussurrarvi all’orecchio il buonsenso.
Possano gli angeli raggiungervi nel momento del bisogno.
Possano gli angeli eliminare da voi ogni traccia di paura.
Possano gli angeli impedirvi di essere avidi.
Possano gli angeli riempirvi della loro presenza.
Possano gli angeli restarvi sempre accanto e darvi ancor più fiducia.
Possano gli angeli insegnarvi ciò che dovete sapere sulla vita qui e nell’aldilà.
Possano sempre sommergervi con il loro amore e offrirvi il dono della risata.
ANONIMO

28 commenti:

  1. Bello! Bellissimo cara Marilena... L'albero poi ha veramente una storia...
    Grazie di aver condiviso tutto questo.
    Un abbraccio forte e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso, Conto sempre sul mio Angelo pasticcione per non inciampare, non cadere, non aver paura e poter sempre avere il dono della risata.
      Ho un Angelo distratto, ma mi fido di lui. Un abbraccio forte anche a te. Ciao :). Marilena

      Elimina
  2. Nessuno ha un angelo custode.

    Forse un ignoto “io”,
    qualche volta, ti ha asciugato una lacrima
    o tirato per la giacca sentendoti altrove.
    Forse il suo respiro
    ha urtato inavvertitamente
    un tuo divagare notturno,
    sfiorante astri cosi lontani
    da crederli irraggiungibili.

    Forse mi ha stretto la mano
    cosi forte da entrare in un mio sogno.
    Magari ha scambiato strade già percorse
    per labirinti inestricabili, dove avventurarsi con cautela.

    Ma il vento che stamattina
    ha lusingato pioppi addormentati
    é lo stesso di mille anni fa.

    Ed il tremore che rovista le tue vene,
    apre vecchi bauli e strappa lembi di tenebra,
    dimora nella tua coscienza
    dapprima che tu esistessi.

    Giacchè esisteva esso solamente.

    Ci scompigliava i capelli,
    oscurava il sole di volteggi bizzarri
    con nubi di zucchero filato.

    E se ascolti di nuovo un fremito attorno a te,
    rapido brivido a solleticarti i nervi,
    invitalo a passeggio,
    fai un cenno di saluto almeno.

    Ma non credere che ti custodisca alcunché.

    Nessuno ha un angelo custode
    che custodisca
    l’incustodibile.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'avevo già più o meno letta perché ti ho incrociato su FilmTv.it. Ma l'ho riletta e riletta. E' un discorso difficile, l'ho scritto nella mia premessa. Vedi, io vengo da una famiglia dove nessuno ha mai creduto in qualcosa se non in se stesso, nella propria forza di carattere e nelle proprie braccia. Sono stata allevata con quel credo e ho sempre affrontato tutto come diceva Confucio (o la Hepburn? boh!!): "Se cerchi una mano che ti aiuti nel momento del bisogno, la trovi alla fine del tuo braccio". Sono cresciuta caparbia, orgogliosa fino all'inverosimile anche di più, lottatrice e forse con questo si potrebbe dire che il mio ignoto "io" mi ha tirato per la giacca e che era lui che mi faceva retrocedere dal burrone prima che io vi cadessi. Per molte cose della mia vita sicuramente è andata così. Ma vi sono episodi dove sono intervenuti fattori esterni. Non so se ti è mai capitato, ma a me sì, più volte: quando oramai sei al limite, hai tentato tutte le strade, ti sono rimaste solo le lacrime come rifugio ben sapendo che a nulla servono.... ti sei già arresa e.... improvvisamente succede l'incredibile.
      Li ho genericamente definiti "casi fortuiti" "coincidenze", ma ci sono incastri talmente assurdi che fatico ad archiviarli come tali.
      E mia madre. Non ha mai creduto in Dio, non è mai andata a messa, non ha mai creduto in nulla se non nella forza dell'amore verso la sua famiglia, quello ce lo aveva smisurato. Dopo il suo coma, dopo quella luce bianca, dopo il suo racconto (che non riporto) mia madre cambiò. Era fisicamente impedita ad andare a messa, di sicuro non aveva altarini in casa, ma ti assicuro che l'approccio verso il cosiddetto "al di là" era ben diverso da quello che aveva sostenuto fino a quel momento (ossia: si muore ed è finita lì).
      Io al pari suo non vado a messa, ho un rapporto di grande stima con Don Aldo (il prete della mia parrocchia) che conoscendo la serietà della mia famiglia mi perdona la mia non frequenza e quando viene a benedire casa lo fa con estrema cordialità ed affetto. Ci stimiamo e ci rispettiamo a vicenda, punto.
      Non possiedo il Vangelo; quel po' che ho letto l'ho dovuto leggere quando "Angelo" frequentava il mio blog e mi rifilava passi del Vangelo più delle offerte della COOP che trovo nella cassetta della posta. Sono arrabbiata con il mondo, non capisco la cattiveria, l'ingiustizia, la menzogna, l'ipocrisia e vivo con il coltello tra i denti, ma affronto sempre tutto, mi faccio male, cado, mi rialzo e non mi importa quanto brucia dentro. Questo è il mio ritratto.
      Se ho scritto quel che scritto sul mio credere in un angelo è perché qualcosa qua e là è successo, è perché mi è successo spesso che mi imbattevo in qualcosa che mi faceva stupire e dire "no, non è possibile". Oltre alla mia famiglia, anche le persone che frequento o che ho frequentato, non credono in nulla, ma qualcuna ha "vissuto" un qualche avvenimento accanto a me, ne ha vissuto l'inizio, lo svolgimento e lo stupore finale. Nessuno ammette l'esistenza di un angelo, ma a qualcuno è scappato detto "forse è vero che qualcosa c'è". Sentirlo dire da loro per me è stato un balsamo.

      SEGUE... (non mi fa scrivere altro)

      Elimina
    2. Io non sono quella che si lancia in quelle robe tipo leggersi libri sugli angeli o ascoltare episodi spalancando la bocca, non invoco gli angeli, non recito preghiere per loro; vivo la mia vita tenendomi la mia convinzione senza cercare di convincere nessuno. L'unica debolezza che mi concedo sono quelle 2 campanelline che mi regalarono da bambina. E come ho scritto a qualcun altro, un angelo è come il vento, non lo vedi, non lo puoi vedere, ma lo senti.
      Ho scritto tutto di getto, ho un po' sbandato, ma è l'argomento che non mi consente di restare lucida e lineare.
      E' molto faticoso confrontarmi, proprio perché non posso e non voglio fornire delle prove, né tantomeno mi sento in condizione di poter sostenere il mio
      credo, lottare per esso con il fine di convincere qualcuno.
      Sono già sola in famiglia, figurati !! Se non sono riuscita a convincere loro, di sicuro non mi cimento con il resto del mondo.
      Lasciami la dolcezza che mi regala questo credere nel mio angelo pasticcione, imbranato e distratto. Non faccio danni a nessuno e mi piace tanto
      quando mi succedono "certe cose" che mi strappano un sorriso .... hai presente la strizzatina di occhio che fa James Stewart rivolgendo lo sguardo all'alto ?! Ecco, lasciami quella dolcezza.
      Ciao Lampur :). Buona serata.

      PS: mi perdoni questa "debolezza" ?

      Elimina
    3. Chi sono io per non poterti perdonare, certo non un ANGELO.. ahah.. con che nick eri su FilmTV? Io ci sono ancora.. non potrei mai abbandonarli.. e tra un po' cambia il look e quel grande errore di dividere il sito in due potrebbe essere riparato... ;)

      Elimina
    4. E pensare che c'è un'inflazione di angeli ( ..... siamo angeli con le rughe un po' feroci sugli zigomi).
      Non so nemmeno se sono registrata, ero registrata su Filmup dove facevo recensioni, ma non mi ricordo nemmeno il nick. Ho un po' abbandonato il cinema e mi manca anche. Ci sarà il solito appuntamento tradizionale a Natale con i cinepanettoni, tradizione che resta e che mi fa fare tante risate.
      So che c'è un sacco di gente che storce il naso e li disprezza, ma io rido alla faccia di tutti gli intellettuali e non me ne frega niente.
      Non si vive di solo piatti esotici, ogni tanto ci vuole anche un sano piatto di spaghetti (Sordi docet). Ciao :)

      Elimina
  3. io credo di avere visto la vta è meravigliosa almeno 6 volte!
    si potesse vedere davvero come sarebbe senza la nostra presenza, per capire se siamo di aiuto o meno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia, mi fa tanto piacere leggerti qui. Vorrei tanto sentirti dare una notizia buona.
      Quanto al film, penso che sia sufficiente che tu chiuda gli occhi e lo puoi immaginare. Che sarebbero i tuoi genitori senza te ? I tuoi nonni ? Le amiche
      che avrai fin qui avuto o gli amori che hai incontrato. A tutti hai sicuramente dato qualcosa e senza di te quel qualcosa non l'avrebbero avuto.
      Pensa a James Stewart ... senza di lui la sua Mary sarebbe rimasta sola e non ci sarebbero nemmeno stati i loro bambini.
      Senza di te che avrebbero fatto i tuoi genitori, cosa sarebbero diventati?
      E' un momentaccio per te e non solo per te; io sono pessimista sul momento storico che stiamo vivendo, ma non ci dobbiamo MAI far rubare la speranza che il giorno dopo possa succedere qualcosa di buono. E se non sarà il giorno dopo, allora sarà quello dopo ancora.
      C'è burrasca anche da queste parti, ma finché respiro non mollo e se per caso inciampo sono sicura che il mio Angelo pasticcione mi darà una mano.
      Stasera sono veramente senza argini ... sto diventando logorroica. SOPPORTATEMI !!
      Ti mando un abbraccio e un bacio. Ciao :). Marilena
      PS: so che hai altro per la testa, ma nel mio video di auguri, ci sei anche tu.
      Qui: http://ilmiobloginunozaino.blogspot.it/2013/12/uno-zaino-pieno-di-auguri.html

      ASPETTO SOLO TUE BUONE NOTIZIE .... CI CONTO. Ciao

      Elimina
  4. Ti ha detto perché è di seconda ... (classe)?
    Io conosco le categorie per quelli CADUTI e i CORI per quelli ECCELSI.
    Il MIO E' TERRIBILE! Gli comprende TUTTI.
    Per me è coLUI a GUARDIA dell'ALBERO della VITA e mi invita pure a MANGIARNE, ma io non mi FIDO. Io non mi fido nemmeno di un DIO, perse perché non mi fido di me stesso. Dopotutto CADO sempre in quelle cosette che so che non è GIU'sto fare. Poi a che PRO'?
    Il MIO ANGELO mi ha detto che i CUSTODI SONO come i SECONDINI (forse è di questo GENE-RE il TUO) che impediscono in CARCERATO di farla FINITA, ma possono anche diventare AMICI consolanDOTI e sollevanDOTI dal PESO insopPORT'ABILE della PENA.
    La PENA la si deve SCONTARE fino alla FINE e il prossimo è anche un A-MICO che viene a farti visita e anche un supplizio di pena per quello che devi scontare.
    Io posso pure tentare a dirtelo, ma è meglio che tu lo comprenda da te stesso anche scrutando i PECCATI di chi ti ha DATO la VITA in questo TUO CORPO di CARNE, qualche volta DURO come le PIETRE delle CHIESE.

    E CHIUDI le COSCiE come le PORTE delle CHIoSE che non prego e né GODO in serVIZIO.

    http://www.youtube.com/watch?v=NZmwEtxFp6Y

    Io il VANGELO e le SCRITTURE le devo ancora LEGGERE come le leggono dove si STUDIANO.
    Io ti ho solo DETTO quello che LUI mi detta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora tu ... ma non dovevamo sentirci più? Come stai ? Ti immaginavo in un qualche casino misterioso.... va beh.
      Il mio angelo non mi parla e quindi non posso sapere perché è di seconda (o meno). Non credo che il mio angelo sia un secondino, mi lascia molto spazio
      (l'ho anche scritto che arriva all'ultimo minuto) e non credo che, conoscendomi, mi avrebbero mai assegnato un angelo che mi imbrigliasse.
      E l'amico saresti tu ? Sto messa bene ad angeli ... non c'è che dire.
      E il mio corpo non è assolutamente duro, come non lo è il mio cuore o la mia anima (forse a volte ho il cervello duro).
      Non ti curare delle mie cosce, gestiscine altre ma non le mie a cui penso da me (riferiscilo a chi ti detta: informalo che sono indipendente e non prendo ordini da nessuno e faccio sempre quello che voglio a dispetto del mondo). Se devo scontare delle pene, le sconto con la mia pelle, pago con la mia pelle e non rompo le scatole mai a nessuno, né amici né nemici.
      Comunque piacere di sapere che ti sei ripreso. Ciao.

      Elimina
    2. La stavano trasmettendo su RAI 1 (cantata da Lippi, ma pazienza) mentre ti scrivevo ... a proposito di angeli

      http://www.youtube.com/watch?v=kZVQKSS3c04

      Elimina
    3. Io non mi riprendo un BEL NIENTE!
      PensAVO SOLO di ESSERE di aiuto a farti conoscere la VERITA'.
      Ho visto il titolo del tuo POST sulla BACHECA di UNO DEI MIEI AugustiMICI.
      Tu puoi pensare COME vuoi SUgli ANGELI, ma SONO LORO SEMPRE SU di te, nel MALE e nel bene.
      SORpresa vuol dire proprio VENIR PRESI da SOPRA.
      Ma gli ANGELI delle rape che ANIMAli SONO?
      Tu sai che il TUO ANGELO si fa da parte se VIENE UNO più POTENTE di lui?

      Elimina
    4. NEIN, il mio angelo non si fa da parte per nessuno, è il mio angelo e dovresti sapere che quel che è mio io me lo tengo ben stretto (ho cura di lui e lui di me); mi mollerà solo se vorrà o io vorrò, ma non certo per l'intrusione di uno più potente. Come dire che siamo piccoli ma INSIEME facciamo muro.
      Hai visto il post dai tuoi mici, e allora ?
      Gli angeli delle rape non so che animali sono. So per certo che non sono PESCI, perché vivendo io in città, in pianura, qui non abbiamo né mare, né lago e i fiumi sono sempre in secca. Manco le anguille abbiamo ... per quelle bisogna spostarsi più verso est. Quindi escluderei tutta la fauna ittica in generale. Dimmelo tu che animali sono, sei tu che sai sempre tutto.

      Elimina
    5. O preFERISCI ... PORCI ... con le ali?
      Io per adESSO ti PORGO solo la buona o la cattiva NOTTE, perché E' NOTTE e cazzi tua e del tuo CAPRONE!

      Elimina
    6. Sono carine, morbide, dolci e calde. Non mi dispiacciono anche se sai già che non mi ci riconosco, ma visto che insisti ...ti voglio dar soddisfazione.
      Ciao caprone testardo

      Elimina
  5. Ma non aveva chiuso per minacce? S'era autominacciato forse... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non lo sai tu !! Io sono l'ultima della fila, sono quella che non capisce mai nulla, ci tiene sempre così tanto ad evidenziarmelo. Beh, forse è
      proprio per questo che è venuto qui da me, perché qui la situazione è tranquilla e sa che gli faccio da zia :).

      Elimina
    2. I POSTi SONO come "PIZZINI" tra deMONI per potersi nascondere dagli ANGELI. Non doMAI per definitivo il non comprendere o l'ignorare.
      Se vengo da te e non vado da LAMPUR ... ci sarà un perCHI. CHIcCHIricchi.
      Conosco BENE il MONDO con le SUE contraddizioni. Tipo il paragonare certi SORDI ad altri de SICA.
      Nelle IMMAGINI, come TRA le parole, ci sono messaggi subliminali che non sono a conoscenza dell'ANIMAle USATO per trasmetterli.
      Mi piace TROVARE alcuni DEmoni e proVOCARLI per ottenere da LORO un po' di SPIRITO ... SACRO o SANTO poco ... importa.
      MERCE RARA ORA e MAI su questa TERRA.
      CA'restia?

      Elimina
    3. Ti ho appena risposto da Lampur (giusto per restare in tema di contraddizioni visto che vieni da me e non da Lampur .....). E comunque io so che Lampur non ti farebbe mai da ZIA come faccio io, lui non ha le physique du rôle.
      Certo che ci vuole la mia pazienza a star qui a beccarmi del demone, di quella che non comprende e che ignora, piena di contraddizioni ...
      Meno male che mi illudo con le ultime righe scritte. Vabbeh, se ti incontro ai giardinetti ti offro lo stesso quello zucchero filato che ti avevo promesso.
      Con tanto affetto dalla tua zia.

      PS: adoro Sordi, forse è l'unico attore italiano che esasperando i difetti del quotidiano in chiave comica, riusciva a farci riflettere. Posseggo una discreta collezione di DVD e ne sono gelosa.

      Elimina
    4. Andrò a leggere ma IO inTENDEvo nel senso di CONTRADDITTORIO con LAMPur. Non è facile PARLARE con CHI alza i MURI e ti richiede una risPOSTa come LUI la VUOLE.
      Tu alMENO mi fai daZIA.
      Il SORDI ha molto copiato dal MUTO che doppiava.
      Tutti hanno attinto da OLlIO e da STALLio.
      Antonio De Curtis è insuperabile per le preVISIONI sull'ESSERE Italiani. Ti ricordo che l'ITALIA è sempre quella dal RUBIcone in GIU'.

      Elimina
    5. Inorridisci: non mi piace Totò !! Giro canale se passano un suo film. L'unica cosa sua che mi piace è "Malafemmena" (stupenda canzone).

      Elimina
    6. Io non iNOnoRIDIsco per chi giudica per COME vorrebbe che giudicassero TUTTI. Io so spigolare da TUTTI.
      PARLAVO delle VISONI del POPOLO ITALLICO e non delle TE TESCHIE di PARPARIA, cioè quelle con i CORN'.
      Mi piace GIOCARE con te, mia BERBY delle ZIA che piego a PECORA e la PASSO a tutti i mei SOLDATINI.
      Ti ho avVISAta! Cerca di capire l'ESSERE ANIMAli prima di GIU'dicare gli SPIRITI che li PO'sSEgoDONO.

      http://www.youtube.com/watch?v=s81k8faP_6o

      Elimina
    7. E se ti parlassi di EDU'ARDO?

      Elimina
  6. http://www.youtube.com/watch?v=dm7navB9yyw

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lavori per Youtube ?? Hai sempre un video pronto per tutto!?
      Allora, ricominciamo. Io non chiedo a nessuno di giudicare come giudico io. Ho detto che mi piace Sordi, mi hai corretto perché ho scritto "forse l'unico ...ecc."; accetto la correzione. Nella mia esposizione non avevo considerato Totò semplicemente perché mi sta antipatico e lo ignoro sempre. Scusa.
      Eduardo sì, lui sì che mi piace.
      Quanto al Rubicone confrontati con la Lega, io devo ancora capire la mia terra di chi sarà: tu rammenti che l'Italia va dal Rubicone in giù, la Lega vuole
      tirare una riga sotto la Lombardia; che facciamo noi qui? Stiamo in mezzo ... come facciamo a staccarci da tutti voi sudisti e dai nordisti ?
      Non ho capito bene il "passo a tutti i miei soldatini". Ho giocato sempre con i maschietti da piccola, ma non ho pratica di soldatini, sapevo tirare di cerbottana, sapevo fare a pugni e sgommare con la bici e me la cavavo bene (in realtà primeggiavo).
      Sai che non mi identifico con le pecore: sei tu che insisti a calarmi in quella parte e, nonostante io sia cresciuta giocando con i maschietti, non dimenticare che sono donna e come tale qualcosina dell'arte femminile la conosco anche io.
      Quanto al video l'ho gradito: la poesia io l'assaporo con la mia testa. Mi sembra che già il fatto che faccio mie le poesie di autori semi o totalmente sconosciuti ne sia la prova evidente. Amo la poesia per quello che mi trasmette o che mi fa sognare o che mi fa emozionare. Sono parole, ma parole che mi arrivano.
      E non mi confondere con l'essere animali e gli spiriti .... Mi hai tormentata perché ero troppo terrena, che dovevo innalzarmi e mo' che tento di guardare su anziché giù, mi confondi. Da che parte devo guardare ? Su o giù ? E io non giudico !! Chi giudica sempre SEI TU.

      Elimina
  7. PRIMO commento PERSO, perché troppo LUNGO è pieno di preziosi DOPPI SENSI, non per TE per volere del MIO ANGELO.
    QUESTO secondo brevissimo:
    IO GIU'dico!
    L'ITAgLIA, geograficamente, è la PENe-SOLA, senza le due sfere PIANE sotto le catene montuose.

    RispondiElimina